È stata un momento di unità, incontro e preghiera la veglia diocesana di Pentecoste, presieduta dall’Arcivescovo Angelo Spina nella Cattedrale di San Ciriaco e animata dai gruppi ecclesiali, dai movimenti e dalle associazioni: Laici Saveriani, Movimento dei Focolari, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Cammino Neocatecumenale, Comunione e Liberazione, Nuovi Orizzonti, Agesci, Azione Cattolica, Milizia dell’Immacolata, Rinnovamento nello Spirito Santo, Rete mondiale di preghiera del Papa, Fides Vita. La Chiesa locale di Ancona-Osimo si è riunita in preghiera nella basilica cattedrale, chiesa madre di tutte le chiese, per invocare la discesa dello Spirito Santo su ognuno, sulla città e sul mondo intero. Nel cammino sinodale delle chiese in Italia si sta infatti sperimentando la forza dello Spirito che tutto muove e rinnova. Nella diversità dei carismi sta la ricchezza della Chiesa ed è lo Spirito Santo che crea unità e comunione.

Dopo la processione e il canto iniziale, alcuni membri del Movimento di Focolari hanno letto alcuni brani tratti dalla lettera pastorale 2021/2022 scritta dall’Arcivescovo e, mentre la Sacra Bibbia è stata portata all’altare, il Rinnovamento nello Spirito Santo ha invocato lo Spirito Santo e ha guidato la preghiera. Sono seguite alcune letture: Comunione e Liberazione ha letto Atti degli Apostoli (cap. 10,26-44); Nuovi Orizzonti la Prima Lettera ai Corinzi 12,31 e 13,1-13; il Cammino Neocatecumenale la Seconda Lettera ai Corinzi 4,6-18. Quattro le testimonianze ascoltate: Claudio (Fides Vita), Enrica (Rns), la famiglia Baldinelli (Neocatecumenali) ed Elena (Milizia dell’Immacolata) hanno raccontato come lo Spirito Santo ha operato nella loro vita e nelle loro famiglie. Dopo l’omelia dell’Arcivescovo sull’importanza dell’unità, è seguita la preghiera dei fedeli. La veglia è terminata con il Padre Nostro cantato, la benedizione dell’Arcivescovo e il canto finale Reina de la paz.

Fonte: sito arcidiocesi